Sanremo 2018, Ermal Metal e Fabrizio Moro rischio eliminazione: è plagio?

Ermal Meta e Fabrizio Moro

Sanremo 2018 tutto troppo perfetto? Decisamente si! Nessuna nota storta a parte il papillon di Claudio Baglioni, la serata è andata alla grande e si è chiusa con il boom d’ascolti, del tutto prevedibili. Il tutto fino al Dopo Festival dove uno dei giornalisti in sala ha fatto notare al bravissimo Edoardo Leo che la canzone di Ermal Metal e Fabrizio Moro ( per altro assenti in sala) fosse molto simile ad un altro testo già in circolazione. I due cantanti potrebbero essere anche accusati di plagio e essere eliminati dalla gara in quanto il loro pezzo “Non mi avete fatto niente” è molto simile nella musica e nel testo, a “Silenzio”, canzone presentata da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali per le selezioni di Sanremo Giovani 2016. C’è da dire che provare il plagio è quasi impossibile visto che entrambi i testi hanno lo stesso autore, è invece più facile attestare che la canzone dei due coach di Amici sia non originale, condizione necessaria per partecipare alle kermesse ligure.

La direzione del Festival dovrà per forza di cose analizzare il caso, e decidere se la canzone di Ermal e Moro sia nuova o no. Ricordiamo che secondo il regolamento di Sanremo una canzone è definita nuova anche se contiene stralci di testi già editi, stralci che non devono superare un terzo del testo.

a caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci campionati di canzoni già edite, sempre che questi nel totale non superino un terzo della canzone stessa.